Quanti chili devo perdere?

Quanti chili devo perdere con la chirurgia bariatrica? E’ una domanda piuttosto frequente così come procedure come la sleeve gastrectomy, il mini-bypass gastrico e il bypass gastrico che garantiscono una perdita significativa e duratura di peso. Ma qual è la quantità media di peso che ci si può aspettare di perdere con questi interventi?

Cosa è importante sapere

Secondo le linee guida dell’American Society for Metabolic and Bariatric Surgery (ASMBS), non esiste una risposta unica per tutti. La percentuale di perdita dipende da molti fattori come peso e BMI di partenza, tipo di intervento, dieta, attività fisica post-operatoria ecc. L’obiettivo principale è migliorare salute e qualità di vita, non solo perdere chili sulla bilancia.

Tuttavia, gli studi ci permettono di quantificare delle medie di perdita peso attese con le diverse procedure. I chirurghi bariatrici si focalizzano soprattutto su una metrica chiave: la percentuale di excess weight loss o EWL. Dunque non è importante il numero di chili persi ma la sua percentuale in base all’eccesso di chili presenti prima dell’intervento.

Non si può stabilire infatti una quantità universale di peso perso attesa dopo un intervento di chirurgia bariatrica. La percentuale di perdita peso varia significativamente da persona a persona, perché influenzata da molteplici fattori.

Il peso e soprattutto il BMI di partenza sono determinanti: in generale, tanto più il peso in eccesso pre-operatorio è elevato, maggiore sarà la perdita percentuale rispetto all’eccesso di peso. Anche il tipo specifico di procedura chirurgica è rilevante: il mini-bypass gastrico e la sleeve gastrectomy, ad esempio, comportano una riduzione dell’assorbimento di calorie leggermente diversa.

Ma la perdita di peso post-operatoria dipende anche in modo cruciale dalle abitudini alimentari e dal livello di attività fisica. Adottare le raccomandazioni dietetiche e seguire piani di esercizio fisico personalizzati è fondamentale per ottimizzare e sostenere nel tempo la perdita di peso. Anche fattori come età, sesso ed eventuali comorbilità possono avere un ruolo.

Perciò stabilire a priori una quantità di peso perso attesa ha poco significato. Molto più importante è concentrasi sul raggiungimento degli obiettivi clinici a lungo termine, cioè migliorare parametri come pressione sanguigna, glicemia a digiuno, colesterolo totale, infiammazione sistemica ecc., oltre alla qualità di vita percepita dalla persona. La perdita di peso è un mezzo per raggiungere questi obiettivi, non il fine nè la misura definitiva del successo dell’intervento.

 E non dimentichiamo che spesso può sembrare che la bilancia mostri un peso che non ci aspettiamo o diverso da quello che desideriamo ma in realtà se controlliamo i centimetri di circonferenza vita, potremmo ricevere una piacevole sorpresa.

Cos’è la percentuale di EWL?

L’EWL confronta il peso perso con l’eccesso di peso pre-operatorio, secondo questa formula:

EWL % = (peso perso / eccesso di peso iniziale) x 100

L’eccesso di peso iniziale si calcola come differenza tra peso pre-intervento e peso equivalente ad un BMI di 25, considerato il limite superiore della norma. Un EWL del 100% indica che è stato perso tutto l’eccesso di peso rispetto a BMI 25.

Risultati medi per tipo di intervento

Mini-bypass gastrico

Negli studi clinici, il mini-bypass gastrico ha permesso di ottenere queste percentuali media di EWL:

  • 1° mese post-op: 20-30%
  • 12 mesi: 70-80%
  • A 3 anni: 75-85%

Quindi con il mini-bypass si raggiunge tipicamente 70-80% dell’eccesso di peso perso entro 1 anno, fino al 75-85% a 3 anni.

Sleeve gastrectomy

La sleeve gastrectomy comporta questa perdita media di eccesso di peso:

  • 1° mese: 25-35%
  • 12 mesi: 55-70%
  • 3 anni: 60-70%

Quindi nel primo anno la sleeve permette di perdere il 55-70% dell’eccesso di peso, fino al 60-70% a 3 anni dall’intervento.

Altri fattori che influenzano l’EWL Oltre al tipo di procedura, la percentuale di EWL dipende anche da:

  • BMI pre-operatorio: tanto più alto è il BMI, maggiore tende ad essere la perdita percentuale di eccesso di peso
  • Età: i pazienti più giovani ottengono generalmente una percentuale EWL maggiore
  • Aderenza alla dieta post-operatoria: fondamentale per sostenere la perdita di peso
  • Livello di attività fisica dopo l’intervento

Prendersi cura del proprio intervento

In sintesi, con le procedure bariatriche più diffuse come mini-bypass e sleeve si può perdere fino all’85% dell’eccesso di peso iniziale nel giro di 18 mesi a seconda di vari fattori.

L’obiettivo non è però solo dimagrire, ma migliorare la propria salute nel lungo termine!

Hai bisogno di altre informazioni?

Continua a seguirci, iscriviti al forum e condividi le tue esperienze con gli altri membri della grande community ObesityHelp!
Se invece hai bisogno di un consiglio personalizzato, contattaci!

Share This Post
Dacci un voto!
10

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <iframe src="" allow="" style=""> <li>